MIELE MILLEFIORI DI MONTAGNA VALDOSTANO

6,50

Miele millefiori di montagna valdostano

Compara
Email
Description

 

 DESCRIZIONE Miele millefiori di montagna valdostano
 PESO 250 g.
 TIPOLOGIA per Formaggi
NOTE  CHEMICAL FREE-GLUTEN FREE

CONSIGLI: Il miele millefiori della Valle d’Aosta è un prodotto naturale gluten free.

Il miele millefiori della Valle d’Aosta è un miele di montagna con un sapore delicato.

Il miele millefiori è ottenuto da diverse tipologie di fiori e quindi porta con sè le proprietà benefiche delle diverse piante. Questo miele è ottimo per chi deve energizzare e depurare l’organismo, grazie alla sua funzione stimolante e regolatrice. Utilizzato come dolcificante naturale, si può gustare a colazione, nei dolci, in abbinamento ai formaggi.

 

informazioni Wikipedia

Il miele è un alimento prodotto dalle api (Apis mellifera). Viene prodotto a partire dal nettare o dalla melata. Il nettare è bottinato sui fiori di moltissime piante.

I Greci lo consideravano “cibo degli dei“, perché rappresentava una componente importantissima nei riti che prevedevano offerte votive.

Nella alimentazione medievale il miele aveva un ruolo ancora centrale, seppure ridotto rispetto all’antichità[5], ed era usato principalmente come agente conservante oltre che dolcificante.

Il miele fu gradualmente soppiantato come agente dolcificante nei secoli successivi, soprattutto dopo l’introduzione dello zucchero raffinato industrialmente.

Solo recentemente, in virtù delle riconosciute proprietà terapeutiche, il miele sta ritornando in voga.

Sono migliaia le specie vegetali visitate dalle api, (Eva Crane conferma nei suoi studi che almeno il 16% delle piante è visitato dalle api): alcune danno origine a mieli monofloreali per la presenza delle piante su vaste aree, altre concorrono a produrre il millefiori. Nei mieli di uniflorali c’è una percentuale variabile di miele proveniente da altre piante, perché è impossibile che le api prendano nettare da un unico tipo di pianta. Se non c’è un miele prevalente di una specie si denota con miele di millefiori, non ha le caratteristiche che ricordano un miele preciso.

A seconda della fioritura da cui viene raccolto il nettare, variano il colore, la consistenza del miele ma soprattutto il suo sapore e le sue proprietà organolettiche, portando a differenze di olfatto e gusto: dall’aroma delicato del miele d’acacia, limpido e liquido, al profumo intenso di quello di tiglio, dal retrogusto maltato di quello di melata di abete, dai riflessi verdastri, al gusto amarognolo di quello di castagno, denso e scuro, dal sapore pungente del miele d’eucalipto, a quello più gentile e fruttato del biancospino e del ciliegio[10][11].

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Solo i clienti registrati che hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.